Sovvenire: Calabresi (Cei), “cresce ancora nel 2017 la percentuale di firme 8xmille per la Chiesa cattolica”

Partecipazione 8xmille ancora in crescita e Offerte per il sostentamento del clero in ripresa. È il quadro per il 2017 delle due maggiori voci di sostegno economico alla Chiesa presentato al convegno nazionale degli incaricati diocesani, a Salerno. “La percentuale 2017 delle scelte 8xmille a favore della Chiesa cattolica verrà comunicata dall’Assemblea generale dei vescovi dal prossimo 22 maggio, ma si tratta di dati in crescita –sottolinea al Sir Matteo Calabresi, responsabile del Servizio Promozione Cei -. Una conferma del trend positivo avviato dal 2016, con 80,9% di firme per la Chiesa cattolica, in ripresa rispetto all’80,2% del 2015”. Gli ultimi due anni si riferiscono alle dichiarazioni dei redditi 2013 e 2014, dunque registrano “l’effetto Francesco” (dal 13 marzo 2013, giorno dell’elezione al soglio pontificio), con l’ulteriore incremento di fiducia verso la Chiesa generato anche nei fedeli italiani. Confermato l’impegno della Cei a far crescere anche le firme complessive. “Sul fronte della partecipazione – sottolinea Calabresi -, siamo arrivati al 46%. Anche se l’obiettivo psicologico è quello del 50%, anche per rispondere sempre meglio al dibattito sulle scelte inoptate, tuttavia ci troviamo di fronte ad uno scoglio tecnico non indifferente da rimuovere con il modello CU (ex Cud). Oggi infatti oltre 12 milioni di pensionati, pur avendo diritto a partecipare alla scelta 8xmille, non sono più obbligati a consegnarlo e così rinunciano a firmare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo