40ª Convocazione RnS: Casini, “se il concepito è un essere umano, poniamo la prima pietra di un nuovo umanesimo”

(dall’inviato Sir a Rimini) – “L’Europa di domani è nelle vostre mani, siate degni di questo compito. Lavorate per restituire all’Europa la sua vera dignità, quella di essere luogo in cui ogni persona è accolta nella sua incomparabile dignità”. È l’invito – che riecheggia le parole di san Giovanni Paolo II – rivolto ieri pomeriggio da Carlo Casini, già eurodeputato e presidente onorario del Movimento per la vita, ai partecipanti alla 40ª Convocazione nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS) in corso a Rimini. “Avevo veramente bisogno di tuffarmi nella vostra spiritualità, di sentire il calore della vostra preghiera”, ha ammesso Casini, aggiungendo che “ormai sono più di 40 anni che sono impegnato nella difesa della vita, soprattutto quella nascente, e in questa battaglia si sperimentano tante solitudini e incomprensioni, tanti insuccessi”. Anche recenti. “L’anno scorso vi avevo parlato di ‘Uno di noi’, l’iniziativa per chiedere all’Europa che – per lo meno – non incoraggi con i suoi soldi la distruzione di esseri umani nella fase prenatale, cosa che purtroppo oggi avviene in varie forme”, ha osservato Casini, rilevando che “nonostante i 2 milioni di firme raccolte, l’Europa non ha ascoltato”. “Noi non ci vogliamo arrendere”, ha assicurato l’ex eurodeputato, spiegando che “abbiamo lanciato una seconda fase che si appoggia alla testimonianza di esperti, soprattutto medici e giuristi, che affermano che è vero che un essere umano non nato è uno di noi. È giusto dirlo, è doveroso affermarlo”. “Intendiamo presentarla intorno al 9 maggio, festa dell’Europa. Ma quale festa è se l’Europa distrugge i suoi figli?”, ha domandato. “Mi piacerebbe che da questa assemblea – ha aggiunto Casini – partisse una delega al vostro presidente perché anche lui possa dire: ‘in nome del popolo della vita vi chiedo che le testimonianze degli esperti siano accolte'”. “Siete d’accordo?”, ha chiesto agli oltre 13mila presenti, la cui risposta è stata un convinto “sì!” accompagnato da applausi. “Se il concepito, appena concepito, è un essere umano, poniamo la prima pietra di un nuovo umanesimo”, ha concluso Casini. Nel ribadire il proprio sostegno all’iniziativa, Salvatore Martinez, presidente nazionale di RnS, ha ricordato che “nella giornata di martedì saranno qui a Rimini il presidente del Consiglio delle Conferenze episcopali europee, il card. Bagnasco, e il presidente del Parlamento europeo, Tajani. Vogliamo che insieme vedano che qui c’è un popolo che crede nella vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia