Scuola paritaria: Fidae Lombardia, il 9 maggio incontro pubblico a Buccinasco sulla libertà di educazione

“Liberi di educare per educare alla libertà. La famiglia protagonista delle scelte educative” è il tema dell’incontro pubblico in programma il prossimo 9 maggio a Buccinasco (Milano) presso l’Auditorium Fagnana, Via Tiziano, 7 (ore 21.15). All’iniziativa, promossa dalla scuola paritaria “Nova Terra”, interverranno suor  Anna Monia Alfieri, esperta in politiche scolastiche; Mauro Monti, dirigente scolastico e vicepresidente nazionale dell’associazione Disal. Modererà Francesco Del Vigo, vicedirettore de “Il Giornale”. “Il diritto della famiglia di poter educare i propri figli scegliendo liberamente all’interno di un pluralismo educativo non è ancor pienamente attuato”, si legge in una nota di presentazione. “Nonostante le varie riforme della scuola, tutto è fermo alla Legge Berlinguer e nel dibattito sulla scuola italiana si palesa ancora oggi uno scontro di posizioni inconciliabili”. “I genitori poveri – aggiunge suor Alfieri – non possono scegliere la buona scuola pubblica paritaria” perché “non possono pagare due volte: tasse allo Stato e retta di funzionamento. Ancora peggio se i genitori hanno un figlio portatore di handicap. Puniti due volte: cento euro scarsi di detrazione annui e mille euro per il sostegno del figlio disabile a fronte dei 25mila necessari per il docente ad hoc”. Di qui il suggerimento di “individuare un costo standard di sostenibilità (da declinare in convenzioni, detrazioni, buono scuola, voucher ecc.)” e da applicare “ad ogni allievo della scuola italiana, sia statale che paritaria. Solo così si realizza la libertà di scelta educativa in un pluralismo formativo: la famiglia avrebbe la possibilità di scegliere la buona scuola che desidera, pubblica statale o pubblica paritaria; la spesa per lo Stato sarebbe a costo zero rispetto all’attuale, che è fuori controllo”. “L’attuale regime dei finanziamenti a pioggia – conclude suor Alfieri – rappresenta il tracollo economico della scuola pubblica tutta, statale e paritaria. O il costo standard, o il tracollo. Tertium non datur”.

 

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori