Diocesi: San Benedetto, torneo di calcio con nazionale sacerdoti, sindaci, volontari e cittadini colpiti dal sisma

Conferenza di presentazione dell'iniziativa solidale a San Benedetto del Tronto

Scenderà in campo anche la nazionale Sacerdoti italiani calcio (Sic) insieme alla delegazione Anci formata da sindaci e amministratori, alla rappresentativa dei volontari e quella della popolazioni colpite dal sisma per il quadrangolare di calcio in programma lunedì 24 aprile e promossa dalla diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto. “Tutti in campo per giocare la stessa partita” è lo slogan della manifestazione che si terrà presso il campo sportivo “Nicolai”, a Centobuchi di Monteprandone con il supporto del Centro sportivo italiano (Csi) e del Comune di Monteprandone e il patrocinio dei Comuni di Accumoli, Amatrice, Arquata del Tronto, Acquasanta Terme e Monteprandone. Tutti insieme tra sport, divertimento e solidarietà verso le popolazioni colpite dal sisma del centro Italia con un appuntamento “che vuole sottolineare – specificano gli organizzatori – che la ricostruzione è un gioco di squadra dove non sono ammessi spettatori e “panchinari” perché tutti giochiamo la stessa partita”. La manifestazione prenderà il via alle ore 15.15 con il saluto di benvenuto a tutti i presenti. Alle 15.30 messa in ricordo delle vittime del 24 agosto celebrata da monsignor Carlo Bresciani, vescovo di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto e dal vescovo della diocesi di Ascoli Piceno, monsignor Giovanni D’Ercole. Per i più piccoli sarà allestito il Villaggio dello sport e dei bambini a cura del Csi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori