Austria: Miva (associazione missionaria), biciclette per andare a scuola a Kipushya

L’agenzia cattolica di carità “Miva Austria” (Associazione per il trasporto missionario) ha indetto un’azione caritatevole e di solidarietà per la mobilità di studenti e insegnanti delle scuole della missione salesiana di Kipushya, nella Repubblica Democratica del Congo. Fornendo le biciclette nella regione di Kipushya dove c’è assenza di infrastrutture e mezzi di trasporto, verrà favorito l’accesso all’istruzione. Il carisma della Miva è il reperimento e il finanziamento di mezzi di locomozione per le istituzioni religiose, mediche, educative e sociali nei Paesi in via di sviluppo e nei centri di missione. La missione salesiana di Kipushya, nella provincia di Lubumbashi, ha impianti solari autonomi che la rendono un centro educativo e di formazione molto attivo e gli studenti delle scuole elementari e secondarie provengono anche da oltre 100 chilometri di distanza. Poiché la capacità dei collegi è limitata, vengono accolti soprattutto gli studenti che vivono più lontani mentre gli altri e la maggior parte degli insegnanti si spostano a piedi, anche per molti chilometri e in territori impervi.
Le biciclette potranno in parte porre rimedio a questa situazione. Miva venne fondata nel 1927 dal missionario oblato tedesco Paul Schulte, noto come “Fliegender Pater” (padre volante), dopo la morte di un suo confratello per febbri tropicali in Namibia, che non si poté salvare per la mancanza di mezzi di trasporto verso il più vicino ospedale. Oggi Miva è attiva in tutti i continenti con microprogetti mirati all’assistenza tecnica per la missione e lo sviluppo, e le ruote sono la speranza per una via d’uscita dalla miseria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori