40ª Convocazione RnS: mons. Lambiasi (Rimini), “lo Spirito Santo dà a tutti la possibilità di venire a contatto con il mistero della Pasqua”

(dall’inviato Sir a Rimini) -“Lo Spirito Santo dà a tutti la possibilità di venire a contatto, nel modo che Dio solo conosce, con il mistero della Pasqua. Che gioia!”. Lo ha affermato oggi pomeriggio il vescovo di Rimini, mons. Francesco Lambiasi, portando il suo saluto di benvenuto ai partecipanti alla 40ª Convocazione nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo che si svolge in questi giorni alla Fiera di Rimini. Nel suo intervento, Lambiasi ha parlato della Pasqua, osservando che “contro la fede nella Risurrezione di Cristo congiurano due virus micidiali: uno temporale – la Risurrezione come un fatto del passato – e uno di ordine spaziale – Gesù si sarebbe autoesiliato dalla terra con la Risurrezione e l’ascensione al cielo”. “Con la sua Risurrezione – ha osservato il vescovo – Gesù non è scappato via dalla terra e dalla storia, dai nostri limiti personali, dalle prove, dal dolore, dalle violenze, dalle ingiustizie, dalle scommesse dell’amore, dai rischi nelle relazioni, dal sudore del lavoro, dal grigiore del quotidiano”. “Non siamo condannati a pensare che è possibile vivere da risorti solo negli eremi, nei conventi, nella penombra silenziosa delle nostre Chiese”, ha proseguito Lambiasi, rilevando anche che “per vivere da risorti non dobbiamo sottoporci a raffinate esperienze di turismo spirituale”. “Per provare la gioia dell’alleluia pasquale siamo chiamati a cercare le cose di lassù, cioè quelle che portano le cose di quaggiù verso l’alto, il bene, il bello, il puro, il gratuito”. “Dobbiamo cercare le cose di lassù – ha ammonito – incarnandoci, immergendoci nella Pasqua come lievito nuovo”. “Alleluia è la parola che riassume il tema di questa Convocazione”, ha notato il vescovo, che ha concluso sottolineando che “il Signore ci dà la vita per farci vivere da vivi non da zombie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori