Diocesi: Agrigento, sabato 22 aprile il card. Montenegro inaugura l’opera segno la “Locanda di Maria”

Sarà inaugurata sabato 22 aprile, alle ore 18, la “Locanda di Maria”, opera segno dell’arcidiocesi di Agrigento, frutto del Giubileo della Misericordia. La struttura, che sorgerà nei locali messi a disposizione dalla chiesa Beata Maria Vergine Assunta (S. Lucia) e dall’unità pastorale Mater Misericordiae, è stata ristrutturata dalla Fondazione Mondoaltro, braccio operativo di Caritas diocesana di Agrigento, che la gestirà in collaborazione con volontari provenienti da parrocchie, movimenti e associazioni della diocesi. Ospiterà una mensa e uno spazio per l’accoglienza di 5 persone senza dimora. Nella mensa, che sarà aperta in ore serali per i meno abbienti, al mattino ospiterà corsi di cucina per persone con disabilità (al fine di agevolarne l’autonomia), ma anche attività che coinvolgeranno anziani e donne migranti. Al primo piano, invece, è stata allestita una casa-rifugio per persone senza dimora. Alcuni posti saranno destinati all’accoglienza di detenuti in permesso premio. L’accesso alla Locanda sarà filtrato dal centro di ascolto diocesano di Via Lauricella, ad Agrigento. La Locanda si finanzierà con i fondi derivanti dall’8xmille della Chiesa cattolica, dal 5xmille della Fondazione Mondoaltro e con donazioni di privati. La cerimonia di inaugurazione inizierà alle ore 18, nella chiesa Beata Maria Vergine Assunta (S. Lucia), con la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Agrigento, card. Francesco Montenegro ed animata dal coro Magnificat della Basilica dell’Immacolata. Proseguirà con la benedizione dei locali e la presentazione al pubblico della struttura.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia