Brasile: i vescovi sulla riforma presidenziale, “va discussa nella società”

La Conferenza episcopale brasiliana (Cnbb), il Consiglio federale dell’Ordine degli avvocati del Brasile (Oab) e il Consiglio economico federale (Cofecon) hanno emesso ieri una dichiarazione congiunta per esprimere le proprie perplessità sulla riforma previdenziale in corso di approvazione in Parlamento. Il documento ribadisce la posizione dei tre organismi: “Nessuna riforma che colpisce i diritti fondamentali della popolazione può essere formulata senza un’adeguata discussione con tutta la società e le sue organizzazioni: la riforma non può essere approvata rapidamente o mettere gli interessi del mercato finanziario e ragioni di ordine economico sopra ai bisogni della popolazione, ai valori etici e sociali e al principio di solidarietà”. Tutti aspetti essenziali nella ricerca di una soluzione che garantisca la sicurezza sociale. Il documento è stato firmato e presentato dal segretario generale della Cnbb, dom Leonardo Steiner, vescovo ausiliare di Brasilia; dal presidente dell’Ordine degli avvocati, Cláudio Lamachia; dal presidente della Cofecon, Júlio Miragaya.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia