Germania: “nuova via sacerdotale” tema centrale plenaria vescovi. Card. Marx, “rispondere a nuove aspettative dei fedeli”

Con la tradizionale conferenza stampa di fine lavori, si è conclusa l’Assemblea plenaria primaverile della Conferenza episcopale tedesca (Dbk). Il card. Reinhard Marx, presidente della Dbk, ha evidenziato l’importanza del luogo, la città di Bensberg, nell’arcidiocesi di Colonia, perché ”25 anni fa proprio a Bensberg è nata la Conferenza episcopale tedesca come è oggi: ci si tenne la prima Assemblea plenaria con i vescovi della ex Germania ovest e della ex Germania est riuniti”. Nella riflessione centrale della plenaria, che ha toccato il tema del futuro della vita sacerdotale ed episcopale, il card. Marx ha rilevato dei punti che dovranno caratterizzare le scelte apostoliche ed ecclesiali sulla formazione dei giovani sacerdoti e sull’assistenza e utilizzo dei sacerdoti anziani, in un senso profondo di “testimonianza della libertà, una libertà per quelle persone che non condividono la nostra fede. Che implica l’impegno per assicurare la libertà a coloro che sono presi a calci, picchiati e violentati, per coloro che sono oppressi e messi a tacere”. Il cardinale ha evidenziato come nella discussione generale si è parlato della necessità “di rispondere alle nuove aspettative che i fedeli hanno verso i nuovi sacerdoti” i quali “dovrebbero impreziosire il loro carattere religioso con le domande aperte del nuovo complesso sociale con il quale si confrontano”. In questo senso è stato elogiato il progetto mediatico e sociale “Valerie e il sacerdote”, con il quale molti giovani, attraverso il confronto quotidiano di una ragazza atea con un giovane prete, hanno potuto conoscere aspetti nascosti e sconosciuti della vita sacerdotale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia