Genitorialità: Casa della tenerezza: l’11 e 12 marzo a Perugia un incontro sullo stile educativo per una sana crescita dei figli

“Avere un figlio non ci rende automaticamente genitori: il Genitore (con la G maiuscola) genera con amore e inizia i figli alla vita accogliendoli, accompagnandoli, correggendoli e sostenendoli, sempre vigilando e sapendosi allontanandosi al momento giusto, senza mai abbandonare”. Lo afferma il Centro familiare Casa della Tenerezza che promuove l’11 e 12 marzo a Perugia l’incontro “I sì che aiutano a crescere” (centro Mater Gratiae – dalle 15 alle 19 del sabato e dalle 9 alle 13 della domenica). “La coppia genitoriale – spiegano gli organizzatori -, nella scelta di uno stile educativo condiviso basato su presenza, pazienza e dono del proprio tempo, è chiamata a seminare quei valori che nel tempo porteranno i frutti di una crescita sana che favorisca il passaggio dall’ambiente familiare al saper ‘abitare’ il mondo, divenendo adulti”. Tre i temi trattati: “Educare ai valori nell’era 2.0 …ancora si può? La pedagogia del positivo nell’infanzia e nella fanciullezza”; “Giovani social, genitori out”; “Educare alla fede, rispettando le differenti fasi della crescita: narrare la bellezza della fede nell’infanzia; testimoniare l’esperienza della fede per l’adolescenza”. Non mancheranno momenti di condivisione di spunti esperienziali, possibilità di dibattito e confronto di coppia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia