Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Otto marzo: Genova, al museo diocesano un percorso di visita su santa Francesca Cabrini

Si intitola “Donne oltre i confini” il percorso di visita organizzato per domani dal Museo diocesano di Genova in occasione della Giornata internazionale dedicata alla donna. “Non utilizzeremo il simbolo della mimosa – spiegano i responsabili del Museo – ma esempi straordinari di donne che hanno scelto di affrontare l’ignoto per consolidare un progetto anche lontano dalla loro vita quotidiana”. Per l’occasione, i visitatori potranno accedere alla mostra pittorica dedicata a Francesca Saverio Cabrini, donna che ha dedicato la sua vita ai migranti italiani che alla fine dell’Ottocento lasciavano il nostro paese per trovare fortuna e condizioni di vita migliori oltreoceano. “Una “donna con la valigia” – spiegano gli organizzatori – instancabile nei suoi viaggi negli Stati Uniti e in Europa, una “manager” dell’assistenza e dell’aiuto ai migranti”. Francesca Cabrini, infatti, muore a Chicago il 22 dicembre 1917 con un attivo di 67 case del suo ordine e un migliaio di suore. Il 13 novembre 1938 viene beatificata da Pio XI e canonizzata il 7 luglio 1946 da Pio XII che nel 1950 la proclama Patrona Universale degli emigranti. I visitatori potranno ammirare le opere dell’artista Meo Carbone che, attraverso alcune delle opere presentate nella mostra, fa un omaggio a questa donna, tuttora esempio concreto nelle fondazioni e nelle case che da lei hanno preso il nome. Per info e dettagli: www.museodiocesanogenova.it/8-marzo-donne-oltre-i-confini.

© Riproduzione Riservata
Territori