Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Migranti: Soddu (Caritas), “non c’è volontà politica di guardare oltre il Sahara”

Don Francesco Soddu, direttore della Caritas italiana, intervenendo oggi alla Cei all’incontro con la delegazione della Chiesa evangelica della Vestfalia (Germania), ha richiamato l’invito di Papa Francesco al dialogo ecumenico, rimarcando l’importanza di incontri come questo. Nello specifico dell’emergenza, ha detto, “siamo di fronte a una politica europea che guarda solamente alle coste africane, pensando che il problema sia tutto lì. Non c’è la volontà politica di guardare oltre il Sahara”. Alle parole di don Soddu ha fatto eco Oliviero Forti (Caritas italiana) che ha ricordato come le scadenze elettorali che coinvolgono molti Paesi dell’Unione tra il 2017 e il 2018 facciano sì che “il tema delle migrazioni entri nel dibattito pubblico per lo più in chiave polemica. Guardiamo invece alle storie positive: proprio oggi stiamo dando accoglienza a due famiglie, sette persone, dai campi profughi della Siria, di cui nessuno voleva farsi carico perché gravemente malate”. Forti ha spiegato che “nel corso del 2107 daremo accoglienza a 500 persone provenienti dall’Etiopia” attraverso un progetto “totalmente autofinanziato dalla Cei con il coinvolgimento e l’aiuto di famiglie e parrocchie”. Si tratta di un’iniziativa “politicamente sensibile, su cui il Governo italiano ha dato la sua autorizzazione, senza contributi economici, e che la Chiesa italiana ha reso possibile. A un anno e due mesi dall’inizio del progetto dei corridoi umanitari – ha concluso Forti – guardano all’iniziativa anche da Germania, Francia e Polonia”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa