Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Conflitti: Gruppo Abele, se ne parlerà a Torino al Festival della letteratura di impegno sociale

Dall’11 al 26 marzo si svolgerà a Torino il Festival della letteratura di impegno sociale sul tema dei conflitti e di come raccontarli. L’iniziativa è organizzata dal Gruppo Abele, con la Libera Università di Anghiari e propone anche quest’anno una kermesse fatta di incontri (serate, laboratori e visite guidate) al centro commensale Binaria (via Sestriere 34).  “In un mondo nel quale 67 Stati sono coinvolti in conflitti per i più svariati motivi e interessi, 746 sono le milizie e i gruppi guerriglieri o terroristici operano nei diversi territori con decine di migliaia di morti per la maggior parte civili, la guerra è purtroppo un tema di attualità”, spiega il Gruppo Abele, ricordando le cifre fornite dal Global Peace Index: “L’impatto economico della violenza è stato di 13,600 miliardi di dollari nel 2015; gli impegni per il mantenimento della pace stanno migliorando, ma l’investimento globale nella costruzione e il mantenimento della pace è inferiore al 2% dell’impatto economico dei conflitti armati”. Giornalisti, scrittori e artisti racconteranno le storie che hanno scritto, disegnato, messo in scena. “Noi vogliamo investire sulla pace e per questo vogliamo partire dalle storie – sottolineano -. Le storie servono a viaggiare nel tempo e nello spazio, ad aprire orizzonti prima ignoti, a fare esperienza di cose che altrimenti non vivremmo mai, a sperimentare e qualche volta ad annusare quello che pensiamo impossibile. Racconteremo storie di guerra, ma anche di impegno per la pace”.

© Riproduzione Riservata
Italia