Terremoto e maltempo: domani a Roma la protesta di agricoltori e allevatori delle zone colpite

Arriveranno da tutti i comuni delle regioni colpite da scosse e maltempo gli agricoltori che prenderanno parte alla manifestazione di protesta davanti piazza Montecitorio organizzata da Coldiretti. Una situazione davvero critica quella degli allevatori che attendono risposte urgenti sulle misure in loro favore per supportare le aziende agricole messe in ginocchio prima dal terremoto e poi dalle eccezionali nevicate di gennaio. Molte attività come quelle nell’entroterra delle diocesi di Ascoli e di Rieti hanno chiuso, altre sono rimaste in piedi ma hanno dovuto mettere in vendita i capi di bestiame. Accumoli, Arquata, Pescara del Tronto, Amatrice e tantissime altre frazioni che fino ad oggi hanno vissuto e fondato la loro economia sull’agricoltura rischiano di veder scomparire un settore produttivo che fino al 24 agosto era stato il motore del tessuto sociale ed economico del territorio. “Ho perso tutto – ci dice un allevatore di Accumoli che domani sarà in piazza -. Una piccola casina di legno, che gli alpini mi hanno aiutato a mettere su rimane il punto di riferimento della mia famiglia. Altrimenti cosa avremmo fatto? Di qui non ce ne andiamo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori