Notizie Sir del giorno: Papa in visita a centro per ciechi, traffico illecito armi, crisi Alitalia

Papa Francesco: oggi in visita al Centro regionale Sant’Alessio–Margherita di Savoia per i ciechi

Oggi pomeriggio Papa Francesco si è recato a far visita agli ospiti del Centro regionale Sant’Alessio–Margherita di Savoia per i ciechi, a Roma. “Con questa visita, il Papa vuole dare seguito ai cosiddetti ‘Venerdì della misericordia’, visite private compiute durante il Giubileo della Misericordia, una volta al mese, ripercorrendo le opere di misericordia spirituali e corporali nei confronti di quanti vivono situazioni di esclusione fisica e sociale”, si legge in una nota della Sala stampa vaticana. (clicca qui)

Card. Bagnasco: “giovani siate dissidenti e risvegliate le radici dell’Europa”

“I giovani possono dare dissidenza. Una dissidenza positiva e santa, non certo di altro tipo. E cioè un andare controcorrente e poter dire con amore, passione ed entusiasmo, ‘Il Re è nudo’, vale a dire che l’Europa così rischia di essere nuda, di non avere più niente della sua ricchezza, della sua bellezza. Allora andare controcorrente vuol dire ricominciare a costruire l’abito vero dell’Europa che tutti amiamo”. Lo afferma il card. Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana e del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa, in un’intervista al Sir a conclusione dell’incontro promosso dal Ccee a Barcellona. (clicca qui)

Alitalia: mons. Reali (Porto-Santa Rufina), “non si può far pagare la crisi ai lavoratori. Scelta eticamente impossibile”

“Non è possibile che la crisi di Alitalia, con le sue croniche difficoltà gestionali e opacità politiche, venga fatta pagare ancora una volta ai lavoratori”: lo afferma mons. Gino Reali, vescovo di Porto-Santa Rufina, nel cui territorio è compreso Fiumicino, in merito alla proposta dell’ex compagnia di bandiera di risolvere la crisi aziendale attraverso interventi che prevedono il taglio di oltre 2000 dipendenti. “È un’illusione pensare di salvare un’azienda cancellando i suoi lavoratori. È una scelta eticamente impossibile e priva di ogni credibile progettualità”, evidenzia il presule. (clicca qui)

Papa in Egitto: card. Sandri, “grande segno profetico. Emerga l’ecumenismo dell’umanità”

“Un grande segno profetico”: così il card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione delle Chiese orientali, definisce al Sir il prossimo viaggio di Papa Francesco nella Repubblica Araba d’Egitto (dal 28 al 29 aprile 2017). “Come in tanti Paesi segnati dalla guerra abbiamo assistito all’ecumenismo del sangue, speriamo che dal viaggio in Egitto emerga l’ecumenismo dell’umanità”, l’auspicio del porporato. (clicca qui)

Abusi su minori: padre Zollner (Centre for Child protection), “educazione e formazione sono la chiave per la prevenzione”

Si è aperta oggi a Firenze la prima conferenza europea su formazione del clero e prevenzione degli abusi sui minori. Per il card. Giuseppe Betori, che ha aperto i lavori, l’appuntamento “è uno dei tanti segni del grande impegno della Chiesa universale e di quella italiana per sradicare la piaga degli abusi sui minori che colpisce anche il mondo ecclesiale”. “Educazione e formazione sono la chiave per la prevenzione di abusi, e l’impegno per la prevenzione porta frutti come vediamo in diverse parti del mondo dove la Chiesa si impegna da tempo in modo consistente e sostenibile”, ha sottolineato padre Hans Zollner, presidente del Centre for Child protection dell’Università Gregoriana e membro della Pontificia Commissione per la protezione dei minori. (clicca qui)

Traffico illecito di armi: Univ. Cattolica, nell’Ue oltre 19.000 sequestri in 5 anni. Scopo “criminalità e terrorismo”

Da gennaio 2010 a marzo 2015 sono state sequestrate nei 28 Paesi dell’Unione europea 19.246 armi illecite, di cui il 34% pistole e il 27% fucili. Le principali rotte del commercio illegale di armi partono dagli Stati dell’ex Unione sovietica ed ex Jugoslavia ed arrivano principalmente in Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Regno Unito e Paesi scandinavi. La domanda di armi proviene principalmente “da gruppi criminali o terroristici e, in misura minore, da singoli individui”. Sono alcuni dei dati che emergono dal rapporto finale del Progetto “Fire”, da oggi disponibile on line. Il progetto è stato coordinato dal centro di ricerca Transcrime dell’Università Cattolica di Milano. (clicca qui)

Europa: Comece-Cec, “oggi più che mai crediamo in un cammino comune basato su valori condivisi”

“Oggi sfide senza precedenti richiedono un lavoro ulteriore per la pace, la giustizia e la solidarietà. Crediamo più che mai nel progetto europeo e crediamo che un cammino comune basato su valori condivisi sia quello migliore. Un’Europa unita porta pace in un mondo in cui la pace non è scontata. Insieme l’Europa può affrontare le sfide sociali ed economiche della globalizzazione, comprese le disuguaglianze sociali che permangono nei suoi confini”. Così scrivono i presidenti della Conferenza delle Chiese europee (Cec), arcivescovo anglicano Christopher Hill, e della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece), card. Reinhard Marx, in una dichiarazione diffusa al termine del loro incontro di stamane a Bruxelles. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia