Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Terremoto: mons. Boccardo (Spoleto-Norcia), “individuare una chiesa simbolo per ogni diocesi da proporre come modello per la ricostruzione”

foto SIR/Marco Calvarese

“Il senso di questi incontri mensili è quello di continuare la collaborazione tra le diocesi, il ministero per i Beni e le Attività culturali e gli uffici del Commissario Errani in maniera che quanto è stato iniziato si possa approfondire e possa portare frutto”. Lo ha dichiarato l’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, al termine dell’incontro odiernotra i vescovi delle diocesi terremotate del Centro Italia e il direttore generale del ministero per i Beni e le Attività culturali Antonia Pasqua Recchia, il commissario straordinario del Governo alla ricostruzione Vasco Errani, il capo della protezione civile Fabrizio Curcio, il soprintendente speciale unico per le zone dell’Italia centrale colpite dal terremoto Paolo Iannelli, il responsabile della sezione Beni culturali della Protezione civile umbra Filippo Battoni. “È stata confermata la volontà di lavorare insieme per risolvere i diversi problemi che di giorno in giorno si presentano – ha proseguito mons. Boccardo -. Stiamo seminando idee per la ricostruzione del nostro patrimonio storico-artistico e speriamo che germoglino e portino frutto in tempo brevi. Da questo incontro è scaturita l’idea di individuare una chiesa simbolo per ogni diocesi da proporre come modello per la ricostruzione. Sarebbe bello rimettere in piedi un monumento che diventi simbolo di speranza e di ripartenza. Per la mia diocesi sarà sicuramente la basilica di S. Benedetto a Norcia”. Il prossimo incontro si terrà a Camerino il 7 aprile.

© Riproduzione Riservata
Italia