Terra Santa: Ordinari cattolici di Terra Santa, su crisi finanziaria scuole cattoliche “Israele non ha mantenuto gli impegni presi”

Betlemme, Assemblea degli Ordinari di Terra Santa

Martedì 14 e mercoledì 15 marzo, a Betlemme, si è riunita l’Assemblea degli Ordinari di Terra Santa. Al centro delle discussioni: le scuole cattoliche della diocesi e la gioventù di Terra Santa, in preparazione al Sinodo 2018 sui giovani. Lo riferisce oggi il Patriarcato latino di Gerusalemme. A presiedere i lavori l’arcivescovo greco-cattolico di Galilea mons. George Bacouni, con la partecipazione, tra gli altri dell’amministratore apostolico del Patriarcato latino, mons. Pierbattista Pizzaballa con i quattro vicari patriarcali, gli arcivescovi maroniti di Cipro, mons. Joseph Soueif e di Terra Santa, mons. Moussa El-Hage, l’arcivescovo greco-cattolico di Gerusalemme mons. Jules-Joseph Zerey, e il custode di Terra Santa, padre Francesco Patton. Le discussioni si sono incentrate soprattutto sui giovani cattolici di Terra Santa e sulle scuole cattoliche della diocesi che, rende noto il Patriarcato latino, “attraversano un momento difficile, soprattutto in Israele, a causa di una crisi finanziaria ancora irrisolta in quanto il Ministero israeliano dell’educazione non ha mantenuto gli impegni presi”. I responsabili delle diverse scuole della diocesi hanno presentato un documento comune sulla missione e l’ispirazione delle scuole cattoliche. Questo documento sarà integrato nei prossimi mesi prima della approvazione da parte dei vescovi. Gli Ordinari si sono anche occupati del documento preparatorio del Sinodo 2018 dedicato ai giovani, alla fede e al discernimento delle vocazioni. Su questo tema, sarà proposto un questionario ai giovani, alle scuole e alle università, oltre che alle comunità religiose. In tema di giovani i vescovi hanno discusso anche delle “difficoltà di coordinamento della pastorale giovanile, date le diverse realtà politiche e sociali del territorio”. In occasione dell’incontro, il padre custode Patton ha invitato tutti i presenti all’inaugurazione dei restauri del Santo Sepolcro il prossimo 22 marzo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia