Sir: le principali notizie di oggi dall’Italia e dal mondo. Paesi Bassi, liberali primo partito, si ferma la corsa dell’ultradestra. Usa: giudice Hawaii blocca decreto Trump

Strasburgo, 20 gennaio: Mark Rutte interviene nell'aula del Parlamento europeo (foto SIR/PE)

Paesi Bassi: il premier Rutte ferma l’onda populista di Wilders. Necessaria una coalizione di governo

“Un voto per l’Europa, un voto contro gli estremisti”. Il primo a telefonare a Mark Rutte, premier olandese, è stato Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione Ue. Alla luce dei risultati elettorali nel Paesi Bassi, il capo dell’Esecutivo di Bruxelles ha voluto ringraziare Rutte per aver arginato il populismo xenofobo e antieuropeo del suo antagonista Geert Wilders. Dalle urne (ha votato ben l’82% degli aventi diritto) emerge infatti molto ridimensionato il Pvv di ultradestra guidato da Wilders (20 seggi), mentre al primo posto, pur perdendo diversi deputati, si attestano i liberali del Vvd (33 seggi), finora al governo, dello stesso Rutte. Bene anche i cristiano democratici della Cda e i liberali di sinistra (entrambi con 19 seggi) e i verdi (14), mentre fa ingresso alla camera bassa il partito antirazzista Denk (3 seggi). Sollievo dunque in molti ambienti d’Europa, anche se formare un governo di coalizione non sarà facile per Rutte: i compagni di viaggio della scorsa coalizione, i socialdemocratici, crollano ai minimi storici, con una manciata di seggi (9). Rutte parla di un risultato “importante per tutta l’Europa. L’Olanda dopo Brexit ed elezioni americane ha detto no al populismo”.

Stati Uniti: giudice federale delle Hawaii blocca le norme anti-immigrazione

Nuovo stop alle norme anti-immigrazione volute da Donald Tusk. Il giudice federale delle Hawaii, Derrick Watson, ritiene discriminanti le nuove disposizioni e il suo intervento di fatto impedisce al provvedimento di entrare in vigore. Per Watson si intravvede nel decreto bis di Trump una possibile discriminazione religiosa verso i musulmani. Inoltre il giudice indica i rischio di un danno ai flussi turistici che sostengono l’economia delle Hawaii. Altri Stati stanno intervenendo contro il provvedimento voluto dalla Casa Bianca. Il Presidente americano ha subito parlato di “un nuovo abuso giudiziario. Farò ricorso alla Corte suprema”.

Siria: due attentati a Damasco con decine di morti nel sesto anniversario della guerra

Nella ricorrenza dei sei anni di inizio della guerra in Siria due attentati nel cuore di Damasco portano nuovo sangue nel Paese. Si contano una quarantina di vittime e almeno sessanta feriti nei due attentati di ieri. Il primo al palazzo di Giustizia, dove un kamikaze si è fatto saltare in aria – secondo la tv di Stato – dopo che le guardie all’ingresso lo avevano fermato per un controllo. Per l’agenzia governativa Sana, inoltre, un attentatore suicida si è fatto esplodere in un ristorante della capitale.

Migrazioni: i dati Frontex di febbraio, calano gli arrivi in Italia

L’agenzia Frontex ha diffuso ieri i dati sugli arrivi di migranti sulle coste europee. Secondo le statistiche relative a febbraio, si registra un calo di afflussi rispetto a un anno fa, con 10.900 arrivi: sarebbero un decimo in meno di quelli verificatisi del febbraio 2016. Per Frontex i migranti arrivati in Italia tra gennaio e febbraio sarebbero in totale 13.440. “L’Italia ha continuato a far fronte a un’alta pressione migratoria – afferma il rapporto Frontex – nonostante le condizioni meteo difficili nel Mediterraneo centrale”. Le due nazionalità principali dei migranti giunti sulle coste italiane a febbraio sono Guinea e Bangladesh: forti flussi confermati da Siria, Pakistan e Congo. Gli arrivi che riguardano al Grecia sono in netta contrazione e a febbraio sono stati circa un migliaio.

Economia: la Federal Reserve ritocca i tassi all’insù. Crescita continua, sale l’inflazione

L’economia americana si conferma in crescita e, prudenzialmente, la Federal Reserve (Fed) alza i tassi di interesse di un quarto di punto, portandoli all’1%, per tenere sotto controllo l’inflazione. “Le informazioni ricevute dall’ultima riunione di febbraio indicano che il mercato del lavoro ha continuato a rafforzarsi e l’attività economica a espandersi a una velocità moderata”, afferma una nota della banca centrale degli Stati Uniti. “L’inflazione è aumentata negli ultimi trimestri, muovendosi verso l’obiettivo del 2%”. La Fed si attende una continua espansione dell’economia “a una velocità moderata” e non esclude altri rialzi nel 2017.

Politica: respinta mozione di sfiducia del M5S contro ministro Lotti. “Un attacco alle riforme”

Il Senato ha respinto ieri la mozione di sfiducia presentata dal Movimento Cinque stelle contro il ministro dello Sport, Luca Lotti, coinvolto nell’inchiesta Consip. I “no” alla mozione sono stati 161, i sì 52 e due gli astenuti. Lotti ha affermato: “I fatti sono chiari. Non ho mai avvisato l’ingegner Marroni né nessun altro di un’indagine su Consip né gli ho mai passato informazioni di indagini”. Il ministro in aula ha affermato: “La mozione di sfiducia mette in discussione quanto ho di più prezioso: la mia moralità prima che il mio ruolo politico”. E inoltre: “È in atto un tentativo di colpire me non per quello che sono, ministro dello Sport, delega preziosa e cruciale di cui ringrazio Gentiloni e Mattarella, ma per quello che nel mio piccolo rappresento: si cerca di mettere in discussione lo sforzo riformista di questi anni cui ho preso parte partendo da Firenze”.

Etna: vulcano sotto controllo. Registrata una leggera fase eruttiva

Rimane sotto controllo l’Etna, che negli ultimi giorni ha fatto registrare una nuova fase eruttiva, definita di tipo “stromboliano”. Nei due giorni scorsi si è aperto un nuovo cratere di sud-est. Ieri in giornata l’attività era andata crescendo secondo le rilevazioni dell’Osservatorio etneo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Sono stati verificati un aumento dell’attività infrasonica e sporadiche emissioni di cenere.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia