Mons. Giovanni Benedetti compie 100 anni: gli auguri dei vescovi umbri

Mons. Giovanni Benedetti

I vescovi della Conferenza episcopale umbra formulano gli “auguri più affettuosi” a mons. Giovanni Benedetti, vescovo emerito di Foligno, per il suo centesimo genetliaco. Nato a Spello il 12 marzo 1917, nel 1974 è nominato vescovo ausiliare di Perugia e nel 1976 è trasferito alla guida della Chiesa di Foligno, che ha retto fino al 1992. È il vescovo più anziano d’Italia, il quarto nel mondo. I presuli sottolineano “l’acume pastorale, la profondità spirituale, la raffinata intelligenza e la premura paterna di mons. Benedetti, prete e vescovo con profonda visione conciliare della Chiesa, che ha sostenuto attraverso lo studio e la diffusione in Italia del pensiero teologico del gesuita francese Henri-Marie De Lubac. Apprezzato insegnante di materie teologiche, era convinto che la teologia più che fornire risposte dovesse suscitare interrogativi e domande”. Come vescovo di Foligno ha consolidato l’attuazione del Concilio Vaticano II, celebrando anche il Sinodo. “È ricordato – si legge in una nota dei vescovi umbri – come un pastore animato da grande passione per le persone affidate alle sue cure pastorali, in modo particolare per i preti, i giovani e quanti segnati dalla sofferenza”. I vescovi nel “rinnovare gli auguri a mons. Benedetti, in segno di riconoscenza per il lungo e fedele servizio reso alla Chiesa in Umbria, invocano dal Signore, per intercessione della Madonna – a Foligno invocata in modo particolare col titolo del Pianto -, di S. Feliciano e di Santa Angela una rinnovata effusione di doni e di ricompense celesti sulla sua persona”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa