Libano: vescovi maroniti, nuova legge elettorale garantisca equa rappresentanza di tutte le componenti nazionali

L’Assemblea dei vescovi maroniti, in occasione della riunione mensile ospitata mercoledì 1 febbraio presso la sede patriarcale di Bkerké, ha auspicato l’approvazione di una nuova legge elettorale che garantisca un’equa rappresentanza a tutte le componenti sociali e religiose della nazione libanese. Nel comunicato finale dell’Assemblea, ripreso da Fides, i vescovi maroniti sottolineano l’urgenza di “accelerare la discussione per l’adozione di una nuova legge elettorale che sia ispirata dalla Costituzione dal Patto nazionale, e che dovrebbe garantire una equa rappresentanza di tutte le componenti della società libanese”. L’attuale scena politica libanese è dominata dal dibattito sul sistema elettorale da utilizzare per le elezioni politiche che dovranno rinnovare il Parlamento. Anche il presidente Michel Aoun, parlando ieri a una delegazione del “Forum” degli ambasciatori del Libano, ha esortato le formazioni politiche a trovare un accordo “su una formula che non sia tagliata su misura a favore di una parte”, ma garantisca l’eguaglianza e la adeguata rappresentanza di tutte le componenti del popolo libanese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori