Immigrazione: Oxfam, l’accordo Italia-Libia pone a rischio la vita di centinaia di migliaia di persone

Nonostante i leader europei riuniti oggi a Malta “abbiano ribadito il loro impegno per la tutela dei diritti dei migranti, l’accordo raggiunto dall’Italia con la Libia non prevede specifiche misure di tutela e salvaguardia dei diritti umani. In questo modo centinaia di migliaia di uomini donne e bambini, già in fuga da guerra e persecuzioni, correranno il rischio di perdere la vita e subire nuovi abusi e sofferenze”. Il direttore dei programmi in Italia di Oxfam, Alessandro Bechini, commenta le conclusioni del vertice informale dei capi di Stato appena conclusosi a Malta e l’accordo tra Italia e Libia per il controllo dei flussi migratori verso l’Europa che non ha trovato alcun tipo di opposizione da parte degli altri leader Ue.

“Il fatto che l’Europa abbia accolto con favore questo accordo, senza compiere nessun tentativo di aumentare gli impegni della Libia per la tutela dei migranti dimostra ancora una volta l’ipocrisia del vecchio continente sulla politica migratoria nel Mediterraneo – ha aggiunto Bechini -. Dopo che per una settimana i leader europei si sono dichiarati scandalizzati per le aberranti decisioni prese dall’amministrazione Trump in materia di immigrazione, decidono di fatto di seguire la stessa logica”. Moltissimi migranti, anche accolti da Oxfam in Italia, raccontano di aver subito orribili abusi da parte delle autorità libiche durante i drammatici e lunghissimi viaggi dai paesi di origine verso la Sicilia e l’Italia. “Come si fa a non tener conto di una realtà tanto lampante? L’impegno dell’Unione europea a sostenere l’attuazione dell’accordo italiano con la Libia – conclude Bechini – rappresenta un duro colpo” ai suoi valori fondamentali “di democrazia e solidarietà”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori