Diocesi: Cremona, dal 6 al 13 marzo pellegrinaggio in Terra Santa con il vescovo Napolioni. 220 i partecipanti

Si svolgerà dal 6 al 13 marzo il pellegrinaggio in Terra Santa della diocesi di Cremona, presieduto dal vescovo, monsignor Antonio Napolioni. 220 i partecipanti tra sacerdoti, seminaristi e laici, provenienti da tutta la diocesi: “Un successo insperato ma un po’ nell’aria”, fanno sapere dalla diocesi, dato che il vescovo stesso si è fatto promotore dell’iniziativa, dopo l’ultimo pellegrinaggio diocesano in Terra santa del 2015. Il programma prevede l’inizio del pellegrinaggio a Nazaret e la Galilea, fino a Gerusalemme dove i pellegrini vivranno i momenti più importanti con le visite ai santuari, la preghiera e l’incontro con l’amministratore apostolico del Patriarcato latino, monsignor Pierbattista Pizzaballa. Non mancherà una tappa allo Yad vashem, il memoriale della Shoah. L’auspicio che il gruppo cremonese “possa approfondire la conoscenza di una realtà complessa quel è oggi la Terra Santa, vivere una intensa esperienza spirituale nei luoghi dove il Signore è vissuto e testimoniare la vicinanza ad una chiesa locale che accoglie, pur in mezzo a varie difficoltà, la sfida a rimanere in questa terra, anche a nome di tutti i cristiani di ogni continente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori