Consiglio Ue: Malta, pieno sostegno ad accordo Italia-Libia sui migranti, rafforzare capacità di rimpatrio

La determinazione ad agire “nel pieno rispetto dei diritti umani, del diritto internazionale e dei valori europei e congiuntamente con l’Unhcr e l’Oim”. Con questa premessa si apre la dichiarazione congiunta sull’immigrazione elaborata dai membri del Consiglio europeo al termine del vertice informale svoltosi oggi a Malta. Dai leader Ue pieno sostegno all’accordo Italia-Libia sottoscritto ieri per contenere l’afflusso dei migranti dalla Libia, oltre all’intenzione di rafforzare “le capacità di rimpatrio dell’Ue, nel rispetto del diritto internazionale”. “Gli sforzi tesi a stabilizzare la Libia sono ora più importanti che mai – si legge nella dichiarazione – e l’Ue farà tutto il possibile per contribuire a tale obiettivo”. Per questo “accoglie con favore il memorandum di intesa firmato il 2 febbraio 2017 dalle autorità italiane e dal presidente del Consiglio di presidenza al-Serraj ed è pronta a sostenere l’Italia nella sua attuazione”. Tra le priorità indicate nel documento dei leader Ue “la formazione, l’equipaggiamento ed il sostegno alla guardia costiera libica”, l’incremento dei programmi, “a cominciare da quelli già intrapresi dall’operazione Sophia”, un’azione integrata di contrasto ai trafficanti, il sostegno alle comunità locali libiche, l’impegno per garantire adeguate capacità e condizioni di accoglienza per i migranti e il sostegno all’Oim “per intensificare in maniera significativa le attività di rimpatrio volontario assistito”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori