Gerusalemme: Netanyahu, “decisione storica”. “Non ci saranno cambiamenti dello status quo”

“È una pietra miliare”. Questo il commento di Benjamin Netanyahu, primo ministro di Israele, questa sera, dopo l’annuncio di Donald Trump, che riconosce Gerusalemme come capitale d’Israele. “Il nostro obiettivo è la pace e noi continueremo a collaborare con il presidente Trump e la sua squadra”, ha detto il premier israeliano, invitando gli altri Paesi a seguire l’esempio degli Stati Uniti. “Voglio dire con chiarezza che non ci saranno cambiamenti dello status quo riguardo i luoghi sacri. Israele assicurerà sempre libertà di preghiera per cristiani, ebrei e musulmani senza distinzione”, ha precisato Netanyahu che ha concluso: “Presidente Trump, grazie per la decisione storica di oggi. Il popolo ebraico e lo stato ebraico le saranno per sempre grati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo