Non profit: Alleva (Istat), “comparto fortemente dinamico, cresciuto in misura significativa anche nel corso della crisi”

“Quello del non profit è un comparto fortemente dinamico, cresciuto in misura significativa anche nel corso della crisi. Fra il 2011 e il 2015 il settore ha continuato ad espandersi”. Lo ha affermato oggi pomeriggio Giorgio Alleva, presidente dell’Istat, introducendo a Roma la presentazione dei risultati del “Primo censimento permanente sulle istituzioni non profit” svolto dall’Istituto di statistica nel 2016 con riferimento al 2015. Emerge che “al 31 dicembre 2015 queste realtà sono circa 336mila, con una crescita assoluta di più di 35mila unità rispetto al 2011”. “A crescere in maniera significativa – ha aggiunto – sono stati sia il personale dipendente sia i volontari, che hanno raggiunto i 5 milioni 529mila”. “Le istituzioni non profit sono aumentate in modo sostenuto in Campania, nel Lazio e, in misura più contenuta, in Lombardia”, ha proseguito Alleva, rilevando che “è al Sud che si sono concentrati i maggiori incrementi sia di dipendenti sia di volontari”. Il presidente dell’Istat ha anche evidenziato come “le recenti riforme del Terzo settore richiedono dati aggiornati e tempestivi per misurare l’impatto delle norme nei prossimi anni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia