Musica sacra: una settimana di concerti nel percorso arabo normanno Unesco in Sicilia

Monreale, Cefalù e Palermo ospiteranno la Settimana della musica sacra 2017, dal 12 al 17 dicembre. Lo scenario sarà quello del percorso arabo normanno Unesco: oltre al duomo di Cefalù e di Monreale, i concerti si svolgeranno anche nella cattedrale di Palermo, alla Cuba e alla Zisa. Primo appuntamento, martedì 12 dicembre, alle 21, con l’Orchestra sinfonica siciliana, a Monreale, impegnata in un concerto col Coro del Teatro Massimo di Palermo. Eseguiranno la Sinfonia n. 9 in re minore di Anton Bruckner e il “Te Deum”. L’indomani saranno riproposti nel duomo di Cefalù e giovedì nella cattedrale di Palermo. Sempre il duomo di Monreale, invece, ospiterà mercoledì 13 e giovedì 14, alle 21, “Una promessa per la pace” di Karl Jenkins con l’Orchestra Giovanile Siciliana e “O dulcis virgo Maria”, musica per contralto, nel barocco sacro. Venerdì 15, alle 21, i concerti si spostano al Castello della Zisa, a Palermo, dove saranno protagonisti “i ritmi e le melodie del Mediterraneo”. Doppio appuntamento, sabato 16: alla Cuba, a Palermo, in scena “musica e danza dal Maghreb” con Nour Eddine Fatty, mentre nel duomo di Monreale sarà proposto il recital organistico “L’organo di Monreale” di Diego Cannizzaro. La cittadina normanna ospiterà anche la conclusione della Settimana. Domenica 17, alle 21, nel duomo, “Requiem in re minore KV626 per archi” di Wolfgang Amadeus Mozart, eseguito da Gli Archi Ensemble.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia