Università Cattolica: Padoan (ministro Economia), “l’Europa sta perdendo la fiducia dei suoi cittadini e lentamente” è diventata “creatrice di problemi”

(Milano) L’Unione europea si trova oggi in una “finestra di opportunità che va sfruttata non solo per attuare soluzioni efficaci ma per cambiare l’opinione pubblica prevalente”. Lo ha detto questa mattina il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, intervenendo all’Università Cattolica di Milano ai “Colloqui sull’Europa”. “L’Europa – ha proseguito il ministro – sta vivendo una situazione paradossale: da una parte l’economia della zona euro va meglio di quanto non fosse uno o due anni fa, dall’altra c’è un grosso dibattito a volte anche molto acceso sulla trasformazione istituzionale”. La novità rispetto al recente passato è proprio la possibilità di discutere su come riformare le Istituzioni europee “senza l’ansia di gestire le crisi”. “Una fase – ha chiosato Padoan – che il politico razionale dovrebbe cogliere al volo”. Nel suo intervento il ministro non ha però nascosto le difficoltà a partire dagli elevati tassi di disoccupazione specie giovanile. “L’economia – ha proseguito Padoan – va bene, ma non è vero che il consenso sull’Europa vada nella stessa direzione” come dimostra l’”insoddisfazione” emersa dai recenti risultati elettorali di forze anti-eruopeisti in diversi Paesi europei. “Questo dato – ha aggiunto – nasconde un malessere profondo, mostra che l’Europa sta perdendo la fiducia dei suoi cittadini e lentamente è passata da essere strumento di soluzione dei problemi, a essere creatrice di problemi”. “Credo invece – ha concluso – che l’Europa sia parte della soluzione e non del problema”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia