Papa in Bangladesh: Messa a Dacca, “impegnatevi a unire i fedeli in un’unica famiglia”

(Foto L'Osservatore Romano (www.photo.va) / SIR)

“Riconoscete ciò che fate, imitate ciò che celebrate, perché partecipando al mistero della morte e risurrezione del Signore, portiate la morte di Cristo nelle vostre membra e camminiate con lui in novità di vita”. È l’invito del Papa ai 16 nuovi sacerdoti del Bangladesh, da lui ordinati nella Messa di oggi a Dacca. “Con il battesimo aggregherete nuovi fedeli al popolo di Dio; con il sacramento della penitenza rimetterete i peccati nel nome di Cristo e della Chiesa; con l’Olio santo darete sollievo agli infermi; celebrando i sacri riti e innalzando nelle varie ore del giorno la preghiera di lode e di supplica, vi farete voce del popolo di Dio e dell’umanità intera”, ha proseguito Francesco: “Consapevoli di essere stati scelti fra gli uomini e costituiti in loro favore per attendere alle cose di Dio, esercitate in letizia e carità sincera l’opera sacerdotale di Cristo, unicamente intenti a piacere a Dio e non a voi stessi”. “Partecipando alla missione di Cristo, capo e pastore, in comunione filiale con il vostro vescovo, impegnatevi a unire i fedeli in un’unica famiglia, per condurli a Dio Padre per mezzo di Cristo nello Spirito Santo”, l’imperativo centrale: “ Abbiate sempre davanti agli occhi l’esempio del Buon Pastore, che non è venuto per essere servito, ma per servire, e per cercare e salvare ciò che era perduto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia