This content is available in English

Ccee: il saluto di padre Remery, nuovo incarico alla pastorale giovanile in Lussemburgo. Lancia progetto “Twittando con Dio”

“Il nostro continente europeo, largamente secolarizzato, ha un grande bisogno di evangelizzazione e la gioventù è considerata da molti come sfida particolare. È con gioia e dedizione che spero contribuire con il mio ministero a questo importante compito”. Padre Michel Remery lascia l’incarico di vice segretario generale del Ccee e comincia da oggi il suo nuovo servizio alla pastorale giovanile in Lussemburgo. Per l’occasione, padre Remery scrive in un messaggio inviato ai superiori e a coloro che ha conosciuto in questi anni al Ccee: “La mia missione ora prosegue nel Lussemburgo, dove lavorerò per la pastorale giovanile a livello nazionale e internazionale, su invito dell’arcivescovo del Lussemburgo, mons. Jean-Claude Hollerich. Gran parte del mio tempo sarà ormai dedicato a progetti internazionali legati all’evangelizzazione e alla gioventù. In questo senso, il progetto Twittando con Dio, che promuove un dialogo con i giovani sulla fede in oltre 15 lingue, fungerà da esperienza pilota (www.tweetingwithgod.com/it). Raggiungeremo i giovani di tutto il mondo, specialmente attraverso i media sociali moderni”. Inoltre “sosterremo i giovani leader e li aiuteremo, ove possibile, nel loro importante compito di accompagnare i loro coetanei nel loro cammino con Dio”. “Un altro aspetto del mio compito sarà quello di rimanere in contatto con le persone che lavorano nel campo della pastorale giovanile, cercando di promuovere lo scambio di esperienze e di nuove idee al livello internazionale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia