Diocesi: Milano, arcivescovo Delpini ordina 5 diaconi permanenti. Lettera ai fedeli, “farsi avanti per questo servizio”

L’arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, domani, sabato 4 novembre, alle ore 9.30 in duomo ordinerà 5 nuovi diaconi permanenti, presiedendo il pontificale per la solennità di san Carlo Borromeo, co-patrono della diocesi ambrosiana. Con questa celebrazione diventeranno collaboratori dell’arcivescovo per il ministero apostolico Maurizio Giuseppe Bianchi, sposato con tre figli e residente a Milano; Davide Canepa, sposato con quattro figli, originario di Genova, ma residente a Merate (Lecco); Tullio Maria Gaggioli, sposato con tre figli, residente a Busto Arsizio (Varese), Stefano Pozzati, di Nerviano, sposato con due figli; Alessandro Volpi, di Milano, sposato con due figli. In vista di queste ordinazioni, l’arcivescovo ha inviato una lettera alle parrocchie per sollecitare le vocazioni a questo impegno. “Invito le comunità a rivolgere un’attenzione specifica per comprendere i tratti caratteristici della figura del diacono, nella sua forma permanente, e per incoraggiare uomini che si ritengono adatti a farsi avanti per il servizio”, scrive Delpini.
Il vescovo traccia anche l’identikit del diacono: “Si tratta infatti di una persona che deve trovarsi a suo agio nell’offrire la sua testimonianza negli ambiti ordinari della vita quotidiana, cioè la sua famiglia e il suo ambito professionale, e insieme deve trovarsi a suo agio nel servire in modo qualificato la celebrazione liturgica; si tratta di una persona adulta che ha già definito il suo stato di vita, nel matrimonio o nella scelta di vita celibe, ma nel suo modo di essere sposato o celibe rivela i segni di una vocazione a uno specifico servizio ecclesiale inserendosi nel clero; si tratta di una persona che deve trovarsi nelle condizioni per praticare un percorso di preparazione e di formazione permanente che si distende in almeno cinque anni e che richiede un certo investimento di tempo, che sia compatibile con ritmi di vita familiare e professionale”. I diaconi attualmente in servizio hanno un’età media di 63 anni: il più giovane ne ha 35 e il più anziano 84.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori