Bosnia ed Erzegovina: da oggi la 71ª sessione della Conferenza episcopale

È iniziata oggi a Sarajevo la 71ª sessione della Conferenza episcopale della Bosnia ed Erzegovina presieduta dal cardinale Vinko Puljic. Alla riunione assistono anche un rappresentante della Conferenza episcopale croata – mons. Tomislav Rogic, vescovo di Siben – e il nunzio apostolico in Bosnia, mons. Luigi Pezzuto. Nella sua prolusione il cardinale Puljic ha ricordato che negli ultimi sei mesi, “nel Paese si sono susseguiti numerosi momenti di tensione politica e intrighi, che hanno creato un clima negativo, togliendo la speranza alle persone”. Il presule ha sottolineato l’allarmante statistica secondo cui circa 150mila persone sono emigrate dalla Bosnia ed Herzegovina negli ultimi cinque anni, come la situazione dei croati che si trovano un una posizione di disuguaglianza rispetto ai serbi e ai bosniacchi.

“Nel Paese tutto è politicizzato e la cosa importante è se uno è dei nostri”, ha detto Puljic rammaricato che i croati non hanno loro rappresentanti in alcuni settori del Paese. Il vescovo ha condannato anche il fatto che in alcuni casi le autorità non fanno niente per le persone bisognose. A suo giudizio, un progresso veloce del Paese avverrà con la revisione dell’accordo di Dayton e la creazione di uno Stato normale che riesca a funzionare in base alla parità delle tre nazionalità e creando un’inclinazione positiva corrispondente ai valori della Chiesa, pronta a dare il suo contributo nel merito. Il cardinale di Sarajevo ha espresso la sua speranza che le autorità di Banja Luca assicureranno il finanziamento del locale Centro di scuola cattolico. Tra gli altri temi del giorno della sessione dei vescovi che si concluderà domani: la formazione sacerdotale permanente attraverso colloqui catechetico-pastorali, il programma per le ore di religione nella scuola e la partecipazione nella Rete cattolica croata. Saranno discussi anche la lettera apostolica di Papa Francesco riguardo l’approvazione della traduzione dei testi liturgici e i progetti caritativi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori