Università Lumsa: Tajani (Parlamento Ue), “in Europa serve un ritorno alla politica. Merkel decide perché è presente, preparata e ha visione ampia”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“In Europa serve un ritorno alla politica”. Lo ha detto oggi a Roma Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, prendendo la parola alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2017 – 2018 dell’Università Lumsa, il 78°. Rispondendo alle domande di quattro studenti, Tajani si è soffermato sulla distanza dei cittadini dall’Europa e sul risorgere dei populismi. “L’Europa così come è – ha riconosciuto – non è in grado di offrire risposte adeguate e soluzioni concrete alle tre grandi questioni che preoccupano i cittadini: terrorismo, migrazioni, crescita e lavoro. Le soluzioni nazionali non bastano. Servono trattati più moderni, anche il trattato di Maastricht è superato, ma la prima riforma da fare è quella del ritorno alla politica che oggi in Europa rischia di essere sempre più debole e sconosciuta”. “Non bisogna lamentarsi – il monito del presidente del Parlamento Ue – se i funzionari prendono il posto della politica: questo accade perché la politica manca. Serve un ritorno alla politica, servono donne e uomini europei che si impegnino con una visione europea, non nazionale”. A volte, ha aggiunto, “la gente si lamenta dello strapotere della Germania dicendo che è solo la Merkel a decidere. È vero, ma lo fa perché è sempre presente e preparata ed ha una visione più ampia degli altri”. Per Tajani, “riavvicinare le istituzioni ai cittadini è l’unico modo per tagliare l’erba sotto i piedi dei populisti” ma occorre anche “migliorare la comunicazione, dire che cosa l’Ue fa per i suoi cittadini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia