This content is available in English

Francia: Lione, “veglia di lode” per trent’anni di attività del Consiglio delle Chiese cristiane

Si festeggiano domani sera, 22 novembre, a Lione i trent’anni di attività del Consiglio delle Chiese cristiane in Francia (Cecef) con una “veglia di lode” animata dal gruppo Glorious. Parteciperanno, oltre al cardinale di Lione Philippe Barbarin, due dei tre co-presidenti del Cecef: il pastore François Clavairoly, presidente della Federazione delle Chiese protestanti, e mons. Georges Pontier, arcivescovo di Marsiglia e presidente della Conferenza dei vescovi. Creato nel 1987, il Consiglio è un luogo di “ascolto reciproco, iniziative e dialogo”. Sotto la sua egida in particolare, rientrano le attività della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, la rivista “Unité des chrétiens” e iniziative come il marchio “Chiesa verde”. I festeggiamenti avvengono durante l’incontro annuale dei delegati per l’ecumenismo delle Chiese in corso a Lione. Oggi e domani, in particolare, i partecipanti seguono il “colloquio universitario interconfessionale” su “I ministeri oggi: nuovo contesto, nuovi dibattiti, nelle nostre Chiese, tra le nostre Chiese”. La prima giornata “studia l’evoluzione dei ministeri e il loro esercizio nelle nostre Chiese”, prima dalla prospettiva sociologica poi da quella teologica e istituzionale. Domani racconti “incrociati” sulle liturgie di ordinazione o di riconoscimento dei ministeri nelle nostre comunità impegneranno la mattina; si analizzeranno poi i documenti sui ministeri e le prospettive in un prossimo futuro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori