Economia: Guzzetti (Cariplo), per un welfare responsabile “la parola chiave del futuro è comunità”

(Milano) “La parola chiave del futuro è comunità. Ed è questa la prospettiva su cui stiamo lavorando sul campo”. Lo ha detto questo pomeriggio il presidente della Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti, intervenendo alla presentazione del libro bianco sul “Welfare responsabile” all’Università Cattolica di Milano. “La crisi dello Stato sociale è sotto gli occhi di tutti – ha sottolineato Guzzetti – per questo la nostra esperienza sul campo ci ha portato a lanciare nel 2015 una sperimentazione che tenta di dare una risposta alla crisi dello stato sociale puntando su un mix tra istituzioni pubbliche, aziende e terzo settore”. Il presidente della Fondazione Cariplo ha fornito qualche dato del progetto “Welfare di comunità e innovazione sociale” promosso dalla Fondazione Cariplo e che ha permesso di finanziare nel primo triennio 27 comunità locali per un totale di 30 milioni di euro investiti sul territorio. “Abbiamo scelto di scommettere sulla parola comunità – ha proseguito Guzzetti – partendo dai territori e dalle esigenze che emergevano confrontandosi con chi sui territori vive. Gli esisti sono stati più che positivi tanto che abbiamo scelto di proseguire”. Un’esperienza che ha visto materializzarsi quell’attivazione del territorio auspicata dalla proposta di un “Welfare responsabile” con il coinvolgimento di oltre 3mila cittadini e la generazione di un effetto leva che ha portato il valore delle risorse messe in campo a circa 67 milioni di euro. “Se noi andiamo verso le comunità, mettendo attorno allo stesso tavolo attori diversi, – ha concluso Guzzetti – avremo anche una disponibilità per incrementare le risorse che mettiamo a disposizione. Il segreto è quello di coinvolgere la gente attorno bisogni comuni perché la parola chiave del futuro è comunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori