Diocesi: Lucera-Troia, il vescovo Giuliano ufficializza il trasferimento di una comunità di clarisse da Norcia (Pg) a Biccari (Fg)

“È giunta tra noi la comunità delle clarisse che, reduce dall’esperienza terribile del terremoto in Umbria a Norcia nella diocesi di Spoleto, è stata fino ad ora provvisoriamente ospitata a Cercemaggiore in una struttura della diocesi di Campobasso”. È l’annuncio dato questa mattina, dal vescovo di Lucera-Troia, mons. Giuseppe Giuliano, al termine della terza giornata della Settimana biblica diocesana. Con queste parole è stato ufficializzato il trasferimento della comunità di clarisse da Norcia (Pg) a Biccari (Fg). Nel suo messaggio di presentazione, il vescovo ribadisce come “le monache vengono tra noi, a Biccari nel convento messo a disposizione dai Frati minori della Provincia di Foggia, per dare inizio ad una presenza monastica nella nostra terra. Una presenza voluta e richiesta, sin dai primi giorni, nello scorso febbraio, del mio arrivo in diocesi”. Nella loro clausura, “esperienza cristiana della fede/speranza/carità”, le monache – prosegue il vescovo – ricorderanno alla diocesi e non solo, tutti gli atteggiamenti della “parte migliore indicata dal Vangelo in Maria di Betania”. Questo segno di grazia giunge durante le celebrazioni della Settimana biblica diocesana, con la certezza, osserva mons. Giuliano, che “la clausura ci ricorderà la consolante fecondità del Vangelo”. È un invito che il vescovo indirizza a tutti e a ciascuno: “Noi ne beneficeremo. La rispetteremo. La sosterremo con generosità. E la custodiremo come una perla preziosa che, senza alcun merito nostro, ci viene donata dalla infinita benevolenza del nostro Dio, provvidente e buono”. La comunità sarà presentata alla diocesi sabato 25 novembre in chiusura della Settimana biblica, durante la celebrazione della liturgia della Parola nei Primi Vespri della solennità di Cristo Re, presieduta dal vescovo alle 17.30 nella cattedrale di Lucera. Domenica 26 novembre, alle 17 presso il convento sant’Antonio in Biccari, mons. Giuliano celebrerà l’eucaristia e benedirà i locali del monastero.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori