Carceri: Macerata, l’1 e il 2 dicembre convegno sulla riforma del sistema penitenziario

Sarà “Il carcere che verrà – Verso la riforma del Sistema penitenziario” il tema del convegno che si terrà a Macerata tra venerdì 1 e sabato 2 dicembre. L’iniziativa è organizzata dal Garante regionale dei diritti dei detenuti in collaborazione con l’Università di Macerata, l’Ordine degli avvocati di Macerata, l’Ordine degli assistenti sociali delle Marche e la Società di San Vincenzo de’ Paoli. La prima sessione, ospitata nell’auditorium dell’Università con inizio alle 15 di venerdì, sarà dedicata a “Infanzia e carcere: quale tutela”. Interverranno Francesco Cascini, Antonio Crispino, Antonio Marsella, Lia Sacerdote e Piergiorgio Morosini. Introdurrà i lavori Gian Piero Turchi, psicologo dell’Università di Padova. A presiedere la sessione sarà Andrea Nobili, Garante regionale dei diritti di adulti e bambini. Porterà i saluti della San Vincenzo de’ Paoli, Claudio Messina, volontario penitenziario e delegato nazionale del Settore carcere. La sessione di sabato si terrà invece presso il Polo didattico Pantaleoni e affronterà il tema della riforma dell’ordinamento penitenziario. L’introduzione sarà affidata a Lia Caraceni, docente di Diritto penitenziario all’Università di Macerata. Poi confronto tra Glauco Giostra, Fabrizio Siracusano, Marcello Bortolato, Gabriele Terranova e Lucia Castellano, moderati da Maria Cristina Ottavianoni dell’Ordine degli avvocati maceratese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori