Adozioni internazionali: film “Trame” sull’identità adottiva entra nelle aule universitarie di Mestre e viene presentato a Treviso

Il mondo delle adozioni internazionali e, in particolare, il tema delle origini e della costruzione dell’identità per i giovani arrivati in Italia entra nelle Università e crea dibattito sul territorio. Merito del videodocumentario “Trame”, prodotto dall’Associazione Amici di don Bosco Onlus (ente accreditato per le adozioni internazionali) e da Missioni Don Bosco. Nel filmato Choi, Mary, Roopa, Jyothi e Radhika, raccontano la propria esperienza di adottati che hanno cercato di mettere insieme i tasselli della loro identità. Dopo essere stato presentato al Valdocco di Torino lo scorso maggio, “Trame” entra il 22 e il 23 novembre nelle aule dell’Università Iusve di Mestre (Ve). Il film sarà presentato in aprile anche nella Facoltà di scienze politiche dell’Università Federico II di Napoli. Contemporaneamente “Trame” viene presentato sul territorio. Il primo incontro pubblico dopo Torino sarà a Treviso domani, 22 novembre, alle ore 18. La presentazione è promossa dal locale Centro della famiglia, che ospiterà l’incontro, e Acli di Treviso, con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Ieri l’incontro è stato presentato attraverso una conferenza stampa che si è tenuta in Municipio. Nell’occasione è stato confermato il forte calo delle adozioni internazionali anche a livello locale (a Treviso si è passati dai 42 ingressi del 2012 ai soli 8 del 2016). Ed è stato posto l’accento sull’importanza di percorsi che nel post-adozione sostengano le famiglie e valorizzino l’esperienza dei ragazzi. Il successivo appuntamento di presentazione di “Trame” si terrà il 30 novembre ad Alba (Cn), per i gruppi di auto mutuo aiuto delle famiglie adottive.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori