Ue: seconda Settimana europea della formazione professionale. Mille eventi nei Paesi aderenti

(Bruxelles) È partita oggi la seconda Settimana europea della formazione professionale su iniziativa della Commissione europea. L’obiettivo è “stimolare a scoprire, usare e migliorare il proprio talento e le proprie capacità grazie all’istruzione e alla formazione professionale”, come previsto dalla nuova Agenda per le competenze per l’Europa. La formazione professionale non è “il ‘parente povero’ dell’istruzione universitaria”, dichiara Marianne Thyssen, commissaria responsabile per l’occupazione e gli affari sociali. “In un mondo del lavoro agile, optare per l’istruzione e formazione professionale è una scelta intelligente”, “un’eccellente prima scelta”. Sul calendario di questi giorni figurano oltre mille eventi in tutta Europa per dimostrare che la formazione professionale “svolge un ruolo cruciale non solo nel sostenere le competenze, l’occupazione, l’innovazione e la competitività, ma anche in termini di realizzazione personale”, spiega una nota, che ne cita alcuni: una conferenza sul tema “Promuovere l’Agenda delle competenze professionali – Insieme”, un vertice europeo che coinvolgerà le imprese e il settore dell’istruzione e la quarta riunione della rete europea degli apprendisti, una rete di apprendisti e giovani rappresentanti provenienti da tutta Europa che contribuisce al dibattito in questo ambito a livello europeo. Il 24 novembre la settimana si concluderà con “una cerimonia di assegnazione dei premi nel campo della formazione per il 2017 per mettere in risalto l’eccellenza e la qualità in varie categorie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo