Diocesi: Venezia, il 21 novembre “festa della Salute” con ponte votivo, pellegrinaggio alla Madonna e Messa solenne presieduta dal patriarca Moraglia

Con l’inaugurazione e la benedizione del ponte votivo sul Canal Grande a Venezia – il 17 novembre alle 12, alla presenza delle autorità cittadine e del patriarca Francesco Moraglia – ha preso il via l’annuale pellegrinaggio alla Madonna della Salute con la comunità ecclesiale e cittadina veneziana impegnata così a rinnovare l’antichissimo “voto”. La tradizionale festa, da sempre molto sentita in città (e non solo) ed accompagnata da una notevole partecipazione popolare, risale a quasi quattro secoli fa, nel 1630, quando la Repubblica Serenissima fece voto di erigere una nuova chiesa – intitolata a “S. Maria della Salute” e affidata per la costruzione al Longhena – a conclusione della terribile pestilenza che minacciava di distruggere la città. Il patriarca Moraglia presiederà la Messa solenne di martedì 21 novembre, alle 10, nella Basilica della Salute a Venezia alla presenza del Capitolo metropolitano, dei sacerdoti e dei fedeli nonché delle autorità cittadine (civili e militari). La sera della vigilia (lunedì 20 novembre) guiderà inoltre il pellegrinaggio diocesano dei giovani – quest’anno con lo slogan “Cercavano Gesù” – da piazza S. Marco (appuntamento ore 18.15) alla basilica della Salute attraversando il Canal Grande sul ponte votivo. Il rettore della basilica della Salute don Fabrizio Favaro – sulle pagine del settimanale diocesano “Gente Veneta” oggi in uscita – sottolinea il carattere popolare della festa che “coinvolge proprio tutte le generazioni perché ancora capace di aiutare tutti ad esprimere il desiderio di Dio e la sete di una fede che aiuti la vita quotidiana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo