Diocesi: Caritas Catania, “12.982 stranieri residenti in città”. Giovedì 23 novembre presentazione del rapporto “Nuove generazioni a confronto” con don De Robertis

Ci sono 12.982 cittadini stranieri residenti nel comune di Catania, pari al 3,1% della popolazione totale, con una decisa preponderanza di cingalesi (2.448), seguiti da romeni (2.126) e cinesi (1.218). Nel centro etneo si trova circa un terzo degli stranieri presenti in tutta la provincia (34.566) e poco meno del 7% del totale regionale (189.169). Questi sono alcuni dei dati, aggiornati al primo gennaio del 2017, elaborati della Caritas diocesana di Catania, sulla base di dati Istat, in vista della presentazione del XXVI Rapporto Immigrazione 2016 “Nuove generazioni a confronto”, che si terrà giovedì 23 novembre dalle 10.30, presso il Museo diocesano. All’evento, introdotto da don Piero Galvano, direttore della Caritas diocesana, e dal diacono Giuseppe Cannizzo, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale delle migrazioni, interverrà don Giovanni De Robertis, direttore generale della Fondazione Migrantes. Nell’edizione 2016 del Rapporto, realizzato da Caritas Italiana e Fondazione Migrantes, si fa riferimento – si legge in una nota – “al confronto tra le giovani generazioni di italiani e non italiani, nati o meno in Italia, che studiano, vivono e sognano quotidianamente negli stessi ambienti”. Secondo i dati forniti dalla Caritas diocesana, Catania ospita anche le comunità mauriziana (1.159 unità), bengalese (877), senegalese (667), marocchina (389), indiana (357), tunisina (316), polacca (270). Nel complesso è abbastanza equamente distribuita la presenza maschile (6.770) e femminile (6.212). Nella provincia di Catania, gli altri Comuni con una maggiore presenza di residenti stranieri sono Giarre (1.456), Acireale (1.439) e Caltagirone (1.423). A livello regionale sono 189.169 i residenti stranieri (99.310 uomini, 89.859 donne), circa 6mila in più rispetto al dato del 2016 (183.192).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo