Abusi: card. Blázquez Pérez (vescovi Spagna), “peccato orribile”

Una ferma dichiarazione contro ogni abuso, in relazione alla Giornata mondiale di preghiera per le vittime di abusi, ha connotato l’apertura della relazione introduttiva che l’arcivescovo di Valladolid e presidente della Conferenza episcopale spagnola, card. Ricardo Blázquez Pérez, ha pronunciato stamane dando il via ai lavori della 110 assemblea plenaria. “L’identica dignità di uomini e donne ci spinge a rifiutare tutte le forme di arroganza e autoritarismo, oltre che di discriminazione e umiliazione”, ha affermato il cardinale, citando più volte Papa Francesco. “Com’è possibile che l’intimità tra le persone diventi una violenza suprema? Quante donne sono morte nell’anno in corso per mano dei loro mariti o partner, coppie o consorti!”. Per questo in tutte le celebrazioni religiose delle diocesi, parrocchie e comunità cristiane in Spagna oggi ci sono preghiere particolari per le vittime di abusi e il cardinale ha fatto sua la ferma condanna di Papa Francesco verso l’abuso sessuale come “peccato orribile”. Accanto a questa sfida, ce n’è un’altra di cui i vescovi parleranno in questi giorni ed è legata alla “ideologia del gender”: “Discussa da alcuni anni ormai nell’antropologia, è parte dell’opinione pubblica ed è ora entrata anche nella legislazione; è stata affrontata nel nostro ministero pastorale” ed è “per noi motivo di preoccupazione come cittadini, come cristiani e come vescovi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo