Norvegia: questionario on line per i cattolici. “Quali le esigenze pastorali per la nostra Chiesa?”

Il vescovo Bernt Eidsvig

I cattolici norvegesi hanno tempo fino al 7 novembre per compilare un questionario anonimo online e così aiutare “a capire quali siano le esigenze pastorali per il futuro”. Il vescovo di Oslo Bernt Eidsvig ha infatti costituito un gruppo di lavoro per “esaminare come dovrebbe essere organizzato il lavoro pastorale nella diocesi” per gli anni a venire. In particolare la domanda di fondo è: “che cosa abbiamo bisogno che la diocesi faccia per promuovere l’annuncio del Vangelo e rafforzare i credenti?”. Nel questionario si chiede, tra l’altro, di esprimersi in relazione ai temi dell’accompagnamento delle famiglie e dei bambini, di dare indicazioni sulle scuole cattoliche, sul cammino dei ragazzi dopo la cresima e i giovani. Una domanda chiede di indicare “i temi su cui la diocesi dovrebbe offrire corsi di formazione per sacerdoti e diaconi”; quali iniziative diocesane siano auspicabili per “rafforzare l’unità tra i diversi gruppi”; di quale aiuto le parrocchie hanno bisogno per far nascere iniziative caritative, come si vuole che la diocesi aiuti le parrocchie nell’ambito della liturgia; come la diocesi dovrebbe impegnarsi sui temi della protezione della vita. Quindici sono in tutto i punti sollevati. Per ogni domanda è possibile indicare alcune opzioni, ma anche inserire proposte personali. In Norvegia ci sono 36 parrocchie per i circa 145mila fedeli cattolici, su una popolazione di 5,2 milioni di abitanti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia