Giornata mondiale poveri: Medicina Solidale in piazza San Pietro e a via Costi per curare 200 persone senza acqua e luce

“I medici e i volontari dell’associazione Medicina Solidale sono presenti su piazza San Pietro per assistere e visitare le persone più fragili che stanno arrivando in occasione del Giornata mondiale dei poveri voluta da Papa Francesco. Un impegno quello di Medicina Solidale che prosegue tutto l’anno nell’ambulatorio sotto il colonnato grazie all’Elemosineria Apostolica”. Lo ricorda una nota diffusa oggi dall’associazione. “Per questo giorno speciale i medici dell’associazione sono intervenuti anche in via Costi. Una delle zone più degradate di Roma a ridosso della bretella dell’A24 dove. In una palazzina vivono oltre 200 persone tra cui 50 bambini senza acqua e luce. Soprattutto i più piccoli vivono in condizioni igienico-sanitarie veramente precarie”, prosegue la nota.
“Abbiamo pensato – spiega Lucia Ercoli, direttore sanitario di Medina Soldiale – che fosse importante essere presenti come facciamo tutti i giorni dell’anno a San Pietro, ma abbiamo pensato che per dare seguito alle parole del Papa dovessimo andare nelle periferie”. “Via Costi – aggiunge Ercoli – è uno dei mostri prodotti di una città che emargina e non include. In questo luogo infernale vivono 200 persone tra cui 50 bambini che sono in condizioni di salute veramente precarie”. “Tutti i giorni – conclude Ercoli – devono essere i ‘giorni dei poveri’ e per questo abbiamo voluto dare un segnale a tutti per fare in modo che le periferie di Roma e delle nostre città tornino al centro dell’attenzione delle istituzioni e della stessa società civile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa