Marcia migranti: Mons. Moraglia (Venezia), “ringrazio tutti per questo generoso coinvolgimento”

“In queste ore, come Chiesa di Venezia, abbiamo cercato di alleviare una situazione che rischiava di deflagrare: è stato un intervento di tipo emergenziale, messi di fronte ad una situazione singolarissima – di vera difficoltà ed emergenza oggettiva, che rischiava di ‘incartarsi’ e di aggravarsi ulteriormente – a cui abbiamo offerto una risposta con la disponibilità dei nostri parroci che ringrazio, insieme alle loro comunità, per l’aiuto dato con prontezza”. Lo rileva il Patriarca di Venezia, monsignor Francesco Moraglia, facendo il punto – in una dichiarazione rilasciata a genteveneta.it – sull’emergenza migranti affrontata in queste ore nel Mirese.
“Dare una mano, ospitare, accogliere, venire incontro a chi si trova in situazione di vero disagio: ecco quello che abbiamo fatto – ha dichiarato mons. Moraglia -. Per questo ho chiesto alle comunità parrocchiali coinvolte di aprire le porte delle loro strutture; il vicariato interessato è quello della Riviera e delle sue collaborazioni pastorali. Ringrazio tutti per questo generoso coinvolgimento”.
“È una volontà precisa, la mia insieme a quella di tutta la Chiesa di Venezia – prosegue il Patriarca Francesco – che si adopera al meglio per accogliere, rispettosi di tutti ma anche convinti di lasciarci ispirare dal Vangelo, soprattutto in questo momento di difficoltà per tanti. E questi tanti diventano parte del tutto che è il nostro territorio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia