This content is available in English

Giornata mondiale poveri: Repubblica Ceca, suore francescane aprono casa di formazione a Olomouc espressione di come viviamo “la spiritualità dell’ospitalità e dell’accoglienza”

(Bratislava) – Le suore francescane di Olomouc hanno recentemente aperto un nuovo spazio destinato a riunioni comunitarie, formazione, conferenze e accoglienza. La “casa di formazione”, così come la chiamano le suore, vuole dare a tutti l’opportunità di “rilassarsi spiritualmente e condividere il Vangelo” con altri. “Il progetto è espressione di come viviamo la nostra spiritualità dell’ospitalità e dell’accoglienza. Offriamo infatti un rifugio insieme ai nostri cuori aperti”, spiegano le suore. Per quanto riguarda il programma spirituale, aggiungono, “instaureremo una stretta collaborazione con il centro Aletti locale gestito dai gesuiti. La struttura ha una capacità di 24 posti letto suddivisi in 13 stanze. La sua ricostruzione è stata resa possibile grazie ai risarcimenti percepiti nell’ambito dell’attuale restituzione dei beni della Chiesa da parte dello Stato e dalla generosità di benefattori”. Nelle vicinanze le suore francescane gestiscono anche un bar che rappresenta, secondo le loro parole, “una specie di porta aperta verso il nostro monastero e la nostra comunità”. La ricostruzione è costata circa 2 milioni di corone ceche (più di 76.000 euro) ed è stata il frutto di un progetto congiunto delle suore francescane e di altri quattro ordini religiosi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia