Azione cattolica: Movimento studenti, “oggi nelle aule elaborati e dibattiti per una scuola migliore”

“Oggi portiamo nelle classi d’Italia 10 temi scolastici: dalle riflessioni che verranno elaborate nel mese di novembre costruiremo un parere dal titolo ‘C’è biSogno di scuola!’ da sottoporre anche all’attenzione delle forze politiche”. Lo annuncia, in una nota, il Movimento studenti di Azione cattolica (Msac), in occasione della Giornata internazionale delle studentesse e degli studenti, che ricorre oggi. “Renderemo le nostre aule scolastiche dei laboratori di idee perché sogniamo di più per le studentesse e gli studenti italiani e sappiamo che una scuola migliore rende il Paese migliore. I temi saranno elaborati e discussi da migliaia di ragazzi”, affermano i segretari nazionali del Movimento Adelaide Iacobelli e Lorenzo Zardi. “Come studentesse e studenti vogliamo dire a tutto il Paese che ‘C’è biSogno di scuola’, perché gli adulti prendano a cuore il periodo delle nostre scelte importanti, con processi efficaci di orientamento in entrata e in uscita dalla scuola superiore – aggiungono -. C’è biSogno di scuola per garantire la qualità del nostro apprendimento, che può passare anche attraverso i percorsi di alternanza scuola-lavoro, ma se siamo tutelati e ascoltati. C’è biSogno di scuola per imparare a vivere gli spazi di partecipazione come occasione di confronto e di costruzione del bene comune per permettere a ciascuno di esprimersi e di superare situazioni difficili, prima che il disagio personale si trasformi in atti di bullismo o di discriminazione”. I rappresentanti del Msac, inoltre, annunciano di avere inviato alla Conferenza delle Regioni “una proposta di Statuto delle studentesse e degli studenti perché non ci siano studenti di serie A e di serie B e anche chi si forma in centri regionali di formazione professionale possa avere gli stessi diritti e doveri dei coetanei”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia