This content is available in English

Ue-Chiese: a Tallin conferenza “Religione, società, Stato” promossa dalla presidenza di turno estone

Nel contesto del semestre estone di presidenza del Consiglio dell’Unione europea, si apre nel pomeriggio di oggi a Tallin la conferenza “Religione, società, Stato”. Due giornate di confronto su le garanzie per la libertà religiosa e le relazioni tra i governi e le associazioni religiose. A promuoverla, insieme al ministero estone degli interni, l’università di Tartu, il Consorzio europeo di ricerca sui rapporti tra Stati e confessioni religiose, la Conferenza delle Chiese europee, la Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece) e il Consiglio delle Chiese estoni. Saranno i responsabili di queste istituzioni ad aprire i lavori che guarderanno subito all’“autonomia delle associazioni religiose in Europa”, dalla prospettiva della Corte europea dei diritti umani e delle Chiese e poi un approfondimento sul caso dei Testimoni di Geova in Russia. Domani invece si ragionerà di “estremismo, fondamentalismo e radicalizzazione”. Quindi si prenderanno in esame i casi di Francia (rapporto Stato-religioni), Estonia (religione e istruzione), Ucraina (libertà religiosa) e poi come legislazione e politiche per contrastare radicalizzazione ed estremismo influenzino le libertà religiose. Una tavola rotonda interreligiosa affronterà il tema di fondo dell’incontro, che dedicherà anche uno spazio al problema dell’“incitamento all’odio” e si concluderà parlando delle “diverse forme di dialogo” che hanno le religioni come partner. Info: https://www.eu2017.ee/

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo