Notizie Sir del giorno: Papa Francesco su fine vita, Parlamento Ue su riforma sistema di asilo, rapporto su povertà sanitaria in Italia, Giornata dei poveri

Papa Francesco: “incremento dell’ineguaglianza terapeutica”. “Non abbandonare mai il malato”

“Trattamenti progressivamente più sofisticati e costosi sono accessibili a fasce sempre più ristrette e privilegiate di persone e di popolazioni, ponendo serie domande sulla sostenibilità dei servizi sanitari”. Lo ha scritto Papa Francesco nel messaggio che ha inviato a mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, e ai partecipanti al Meeting europeo della World Medical Association sulle questioni del “fine-vita”, in programma oggi e domani in Vaticano. (clicca qui)

Parlamento Ue: riforma sistema d’asilo, accoglienza migranti responsabilità condivisa tra tutti i Paesi membri

(Strasburgo) Il primo Paese d’arrivo dei migranti non dovrà più essere automaticamente responsabile per il trattamento delle domande d’asilo; gli Stati membri devono accogliere la propria quota di richiedenti asilo; i Paesi che si rifiutassero di rispondere ai loro obblighi potrebbero perdere fondi Ue. Questo, almeno, nelle intenzioni del Parlamento europeo, che oggi a Strasburgo ha approvato il mandato negoziale per la riforma del sistema di asilo. Con tale documento il Parlamento si predispone ad avviare le trattative politiche per la riforma del regolamento di Dublino, “con l’obiettivo di garantire una ripartizione equa dei richiedenti asilo tra i Paesi aderenti all’Unione”. (clicca qui)

Povertà sanitaria: Banco farmaceutico, nel 2017 richiesta medicinali +9,7% per 580mila bisognosi. Under 18 +3,2%

Nuovo picco per la povertà sanitaria in Italia: nel 2017 la richiesta di medicinali da parte di 1.722 enti assistenziali è cresciuta del 9,7% (contro l’8,3% del 2016 e l’1,3% del 2015). Nel quinquennio 2013-2017 la richiesta è cresciuta complessivamente del 27,4%, a seguito del costante aumento di poveri assistiti. È quanto emerge dal “Rapporto 2017 – Donare per curare: Povertà sanitaria e donazione farmaci,” promosso dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus e BFResearch, realizzato con il contributo incondizionato di Ibsa dall’Osservatorio donazione farmaci (organo di ricerca di Banco farmaceutico) e presentato questa mattina a Roma presso la sede dell’Aifa. (clicca qui)

Migramed: Albanese (Caritas italiana), “alzare la voce per cambiare le politiche europee di accoglienza”

(da Amman) “Alzare la voce come network Caritas all’interno del contesto europeo è fondamentale per cambiare le politiche europee di accoglienza”. Lo ha detto al Sir Daniele Albanese, coordinatore dei corridoi umanitari di Caritas italiana, a margine di Migramed, l’incontro internazionale delle Caritas del Mediterraneo, in corso ad Amman, in Giordania, fino al 17 novembre. (clicca qui)

Perù ai Mondiali: padre Gaspar (organizzatore viaggio Papa), “invito a un Paese unito”

“Unidos por la esperanza” è lo slogan della visita che il Papa farà in Perù nel prossimo gennaio. E unito appare in queste ore di festeggiamenti il popolo peruviano, per il resto diviso e afflitto da problemi come la corruzione e l’insicurezza. Questioni che la storica qualificazione ai Mondiali di calcio, arrivata dopo 36 anni, pare aver cancellato. “Il 2018 sarà un anno davvero speciale: in gennaio la visita del Papa, in giugno i Mondiali”, afferma contento, da Lima, al Sir padre Luis Gaspar, direttore esecutivo della visita papale a Lima, che ieri sera (stanotte in Italia) ha accompagnato allo stadio l’arcivescovo di Lima, il cardinale Luis Cipriani Thorne. (clicca qui)

Salute: card. Parolin, disparità sanitarie sono “evitabili”

Le disparità sanitarie sono “evitabili”, perché “sorgono da disuguaglianze all’interno della società e tra società differenti”. Ne è convinto il card. Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, intervenuto alla conferenza internazionale “Affrontare le disparità globali in materia di salute”, in corso nell’Aula del Sinodo, fino a sabato, per iniziativa del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale. (clicca qui)

Giornata mondiale dei poveri: le iniziative nelle diocesi italiane

Sono tante le iniziative promosse nelle diocesi italiane in occasione della prima Giornata mondiale dei poveri che si celebrerà domenica 19 novembre. Si chiama “Vivere la prossimità” il documento sulla povertà della Conferenza episcopale abruzzese-molisana (Ceam), presentato oggi e nato dal messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale dei poveri. “Vivere la prossimità verso i poveri è quanto ci viene chiesto da questo appuntamento di presa di coscienza e di preghiera, anche per dare voce a chi non ha voce e sollecitare le istituzioni e la politica a dare priorità ai bisogni delle tante povertà che sono fra noi”, dice mons. Bruno Forte, presidente della Ceam. Nella diocesi di Rossano-Cariati sabato 18 in cattedrale una veglia di preghiera a conclusione della Messa delle 19  e domenica 19, alle 11, il vescovo Giuseppe Satriano presiederà nella cattedrale della Achiropita la celebrazione eucaristica a cui sono state invitate le famiglie seguite dai centri di ascolto diocesani e che vivono situazioni di disagio. Il vescovo di Tivoli, mons. Mauro Parmeggiani, celebrerà una Messa alle 11.30, in cattedrale. Poi, alle 12.30, il vescovo pranzerà con i poveri presso la mensa di San Lorenzo nei locali dell’episcopio. Alla sera, alle 19.30, sarà invece a cena con i poveri presso l’altra mensa di San Lorenzo, sita a Villanova di Guidonia. L’arcidiocesi di Spoleto-Norcia promuove domani sera, alle 21, una veglia di preghiera in cattedrale, presieduta dall’arcivescovo mons. Renato Boccardo. Anche la Chiesa di Udine celebra la prima Giornata mondiale dei poveri che ricorrerà domenica 19 novembre e lo fa con una “quattro giorni” di incontri, dibattiti e confronti sul tema della povertà. Questa sera a Cesena si svolgerà un incontro al quale parteciperà don Francesco Soddu, direttore di Caritas italiana. Sabato 18 novembre, il nuovo “Binario 5” ospiterà dalle 21 un momento di preghiera a cui ne seguirà un altro di condivisione con i senza fissa dimora. Domenica 19 novembre alle 12,30 nella chiesa di Sant’Agostino il pranzo con i poveri. “Un pranzo con i poveri e non per i poveri”, domani, alle 12,30, in episcopio, è l’iniziativa promossa dalla diocesi di Acerra. Saranno oltre 100 le persone in difficoltà che pranzeranno con il vescovo Antonio Di Donna. L’arcidiocesi di Bologna promuove stasera nella parrocchia del Corpus Domini un incontro con l’economista Luigino Bruni. Sabato 18 alle 15 in diversi luoghi della città si terranno incontri tra operatori della Caritas e persone accolte. Nella sala Bedetti dell’arcivescovado alla presenza dell’arcivescovo Matteo Zuppi, un confronto su temi legati alla terza età. Tra le iniziative più significative in programma nelle parrocchie per domenica 19 il momento di condivisione con gli ospiti dell’Hub di via Mattei. Prima la Messa con gli operatori di carità e le persone che si rivolgono ai centri di ascolto parrocchiale, poi il pranzo a casa del vescovo: sono le iniziative messe in campo dalla diocesi di Prato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo