Giornata mondiale poveri: mons. Valentinetti (Ceam), “generare un esame di coscienza di fronte alle politiche sociali messe in atto fino ad oggi”

“Si delega sempre più alla Caritas l’esercizio della carità, anche le istituzioni pubbliche fanno appello alla Caritas come se fosse la panacea di tutti i mali, ma non è così”. Lo ha detto mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne e delegato della Conferenza episcopale abruzzese-molisana per la Carità, alla presentazione del documento “Vivere la prossimità”, presentato oggi e nato al messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale dei poveri. “Il documento – ha spiegato Valentinetti – si pone l’obiettivo di generare un esame di coscienza, di fronte alle politiche sociali messe in atto fino ad oggi. Celebrare la Giornata mondiale dei poveri allora vuol dire – come ci chiede Papa Francesco – avere contezza dei poveri che abbiamo vicino e lontano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo