Giornata mondiale poveri: Bulgaria, azioni concrete per senzatetto e migranti. Patashev (Caritas), “occasione per sensibilizzarci”

In Bulgaria per decisione della Conferenza episcopale la Giornata mondiale dei poveri viene preceduta da una settimana dedicata ai poveri con diverse iniziative a loro sostegno. La Caritas ha individuato come gruppo più vulnerabile i profughi ai quali è dedicato un opuscolo speciale intitolato “Uguali nella diversità”, dove si spiega la situazione riguardante i migranti e la loro integrazione. È stata lanciata anche la piattaforma web disponibile in varie lingue, inclusi arabo, farsi e dari. “La Giornata per i poveri è un’occasione molto bella di andare incontro alle persone in bisogno, e soprattutto per motivare anche le persone che non hanno la possibilità di farlo spesso”, spiega al Sir il segretario generale della Caritas in Bulgaria, Emanuil Patashev. A suo avviso, “è molto importante che tale iniziativa arrivi dal Santo Padre”. “Nella routine quotidiana spesso non abbiamo tempo per pensare ai poveri, per questo abbiamo creato il ‘manuale’ per i profughi, così le persone si possono informare online perché in Bulgaria vigono ancora molti pregiudizi riguardo i migranti e pochi riescono a integrarsi con successo”. Tra le iniziative in corso, diversi mercatini di beneficienza organizzati dalle Caritas locali; a Russe, nella casa di accoglienza per i senzatetto e al centro per bambini con disabilità, si svolgono giornate speciali con discussioni su temi riguardanti la loro vita. A Burgas invece è in corso una raccolta di vestiti, scarpe e coperte destinate ai senzatetto della città.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo